.
Annunci online

giovanidemocraticipignetoprenestino
...Libertà è partecipazione.....
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 14144 volte


risultati delle elezioni primarie
24 novembre 2008

I candidati del circolo giovanile pigneto-prenestino
LAURA COSTANTINO, STEFANO TRETTA, MARTA PURO E MATTIA PICA, dopo le elezioni primarie del 21 novembre 2008 sono sono stati eletti nelle assemblee regionale e nazionale dei giovani democratici!!!  


All' Assemblea Regionale sono stati eletti

Sono Laura Costantino,ho 19 anni e sono una neodiplomata al Liceo Classico e ora studio Giurisprudenza a Roma Tre. Ho cominciato a fare politica nel 2006 e sono stata coordinatrice della Sinistra Giovanile del Circolo Pigneto Prenestino.Sulla base della mia formazione credo che nella Giovanile del PD ci sia bisogno delle esperienze passate così come delle energie di coloro che si soo avvicinati al partito dopo il 14 Ottobre.

            
Stefano Tretta
Mi chiamo Stefano Tretta, ho 23 anni, studio Scienze Politiche a Roma Tre, sono caporedattore della rubrica "Interni" sul giornale Meltin'Pot.
http://www.meltinpotonweb.com/index.php?section=articoli&category=30
Mi sono sempre interessato di politica, ma mi sono avvicinato ad un partito solo con la nascita del PD e le primarie di ottobre 2007.
Adesso sono il coordinatore del Circolo Pigneto Prenestino. Ritengo che
la nostra generazione debba essere protagonista del cambiamento in politica, soprattutto nel coraggio di rompere gli schemi e abbattere i conservatorismi.
Credo nell'impegno civile e sociale come mezzo che ognuno di noi ha, nel suo piccolo, di cambiare le cose e migliorarle.
Mi ritrovo in alcune parole importanti, come condivisione, partecipazione, merito e laicità. 
All'Assemblea Nazionale sono stati eletti


Marta Puro
Sono Marta Puro, ho 21anni,sono nata a Roma il 23/07/1987. Abito in zonaPigneto-Prenestino. Frequento la facoltà diArchitettura a Valle Giulia, mi sono affacciata a 16anni al mondo della politica con la Sinistra Giovanile. Ho fondato il circolo Sg del Pigneto Prenestino “La meglio Gioventù”nella sede degli ex Ds di via Fortebraccio di cui sono statacoordinatrice per 3 anni. Sono entrata a far partedell’esecutivo romano della Sinistra Giovanile con la delega allaCultura.Poco dopo ho cominciato alavorare per il progetto di costruzione del PartitoDemocratico,stimolando l’inclusione dei giovani provenienti dadiverse realtà, puntando soprattutto all’ apertura e alrinnovamento. Con la nostra elezione a rappresentanti all'assemblea nazionale vorremo portare un progetto politico nuovo,che abbia alla base un forte rinnovamento del modo di fare politica giovanile,  poichè sono convinta che le giovani generazioni sono la forza motrice del nostro paese e del nostro partito.


Mattia Pica
Mi chiamo Mattia Pica sono un ragazzo di 18 anni e frequento l'ultimo anno di liceo presso l'istituto di istruzione superiore B.Russell.
Mi sono avvicinato alla politica e al Partito Democratico durante le primarie che si sono tenute nell' Ottobre dello scorso anno. Da quel momento ho preso parte alle attività promosse dal nostro circolo e da subito mi sono sentito coinvolto nella vita di questo nuovo partito grazie anche al meraviglioso gruppo di giovani che già era presente nel nostro territorio e che ha saputo coinvolgere nelle sue attività tutti i nuovi ragazzi arrivati dopo le primarie del P.D..
Oltre ad occuparmi di politica sono anche un membro della "Russell Walkin' Orchestra", la banda del mio liceo; inoltre, mi occupo di progetti umanitari, infatti ho preso parte ad un viaggio in Africa, precisamente in Malawi, tenutosi nel maggio del 2007. Tornato dal viaggio ho continuato il mio lavoro di volontariato e sono diventato coordinatore di Kanimambo Malawi, un "ramo" dell'associazione KANIMAMBO, che appunto si occupa di progetti umanitari nello stato che ho avuto l'occasione di visitare lo scorso anno.
Con mia grande sorpresa e con grandissimo piacere i ragazzi del mio circolo mi hanno chiesto di candidarmi all'assemblea nazionale della nascente giovanile del Partito Democratico.
Così, preso coraggio e accettata questa proposta, insieme agli altri tre candidati, ai ragazzi dei circoli del Pigneto-Prenestino, del Quadraro, di Tor De Schiavi e di Villa De Santis abbiamo iniziato un percorso a livello di territorio, che continuerà e si rafforzera con la nostra recente elezione.

















i nostri candidati:
11 novembre 2008
 

il 21 novembre alle primarie dei Giovani Democratici

vi invitiamo a votare e far votare :

  •  per l'ass. regionale STEFANO TRETTA e LAURA COSTANTINO
  •  per l'ass. nazionale MATTIA PICA e MARTA PURO.


appuntamenti
9 novembre 2008



 14 NOVEMBRE
Gazebo dalle ore 16.00 alle ore 18.00 a Largo Agosta.
Dalle 18.00 iniziativa su scuola e università a Rinascita (Largo Agosta)

18 NOVEMBRE
Riunione IMPORTANTE al circolo PD pigneto prenestino per fare il punto sulle primarie! Raccomando la partecipazione di tutti!!!

19 NOVEMBRE
Festa per la chiusura della campagna elettorale al circolo PD pigneto preneststino in via Fortebraccio 1.

Mi raccomando intervenite numerosi, è fondamentale la partecipazione di tutti!!!!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. appuntamenti pd

permalink | inviato da pignetoprenestino il 9/11/2008 alle 14:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Informazioni sulle primarie
8 novembre 2008


PER LE PRIMARIE DEI GIOVANI DEMOCRATICI SI VOTERA'

IL 21 NOVEMBRE .
Dalle ore 9.00 alle ore 23.00

I seggi elettorali nel VI municipio saranno situati in:

Nota: a breve daremo informazioni più dettagliate sulle vie.

I seggi di tutti i municipi di Roma sono situati in:

  • I Municipio. Piazza San Cosimato- S. Maria Maggiore- Via Piave davanti Mondadori
  • II Municipio. Piazza Buenos Aires - Piazza Euclide- Piazza Emerenziana
  • III Municipio. Via Catanzaro - Via Aurunci
  • IV Municipio. Piazza Sempione - Via Bartolo Bellotti - Talenti/Vigne Nuove
  • V Municipio. Piazza Casal Bertone - Via Grotte di Gregna - Via Franceschini
  • VI Municipio. Piazzale Prenestino- Piazza Roberto Malatesta – Largo Agosta
  • VII Municipio. Piazzale dei Gerani - Via Davide Campari(Tor tre Teste)
  • VIII Municipio. Sede PD torre Spaccata- Villaggio Breda- Via Giglioli
  • IX Municipio. Via La Spezia(circolo PD San Giovanni)- piazza Epiro
  • X Municipio. Piazza Cavalieri del lavoro- Via Casal Ferrante
  • XI Municipio. Pd Montagnola - piazza Gazometro
  • XII Municipio. Tor de Cenci /Piazza Bertani - PD Torrino - Piazza Adenauer (Caffè Palombini)
  • XIII Municipio. Pontile di Ostia - Infernetto- Circolo PD Dragona
  • XV Municipio. Pd Portuense- Via del Trullo
  • XVI Municipio. Via Vipera - Via Capasso
  • XVII Municipio. Piazza Mazzini
  • XVIII Municipio. Pd Casalotti- Piazza Irnerio
  • XIX Municipio. Piazza della Balduina - Palmarola-Torrevecchia
  • XX Municipio. Ponte Milvio - Prima Porta - Cassia(Tomba di Nerone)
In più, ci saranno seggi a La Sapienza, Tor Vergata, Roma Tre. IMPORTANTE: Gli studenti universitari che volessero votare nei seggi del proprio ateneo devono portare con sè la ricevuta delle tasse o il libretto/statino.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. primarie giovanidemocratici

permalink | inviato da pignetoprenestino il 8/11/2008 alle 20:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
il 25 Ottobre "Salva l'Italia"
19 ottobre 2008




permalink | inviato da pignetoprenestino il 19/10/2008 alle 15:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Dove Siamo
17 ottobre 2008



Ci trovate in

VIA FORTEBRACCIO1
(a 200 metri dall'Isola Pedonale del Pigneto e a 50 metri da Piazzale Prenestino)

Come ci potete raggiungere:

Piazzale prenestino:
tram: 19,  14, 5
autobus: 81,  810,  412



permalink | inviato da pignetoprenestino il 17/10/2008 alle 12:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Chi Siamo
15 ottobre 2008

Chi sono i giovani democratici del Pigneto Prenestino...?????!!!

Siamo un gruppo di ragazze e ragazzi che crede nell’impegno politico come strumento di costruzione di un paese più giusto e una città più vivibile.

Veniamo da realtà ed esperienze diverse: c’è chi lavora, molti studiano, alcuni fanno politica da anni, altri da giorni: rappresentiamo la sfida del PD, ossia prendere il meglio da ogni esperienza precedente per metterla al servizio del cammino futuro.

Crediamo nel PD perché vogliamo che sia lo specchio delle nostre attività e delle nostre aspirazioni: un partito che recuperi il contatto con la gente, che si basi sul radicamento territoriale, che torni ad ascoltare prima di decidere. Che sappia legittimare le opinioni differenti trovando una sintesi rispettosa delle varie sensibilità, che consideri il pluralismo come un arricchimento positivo e non come una minaccia.

Riproduciamo le richieste migliori della nostra generazione: vogliamo più attenzione alla giustizia sociale e alla cultura della legalità, vogliamo una politica vicina, di prossimità, che sappia mettere in pratica il ricambio generazionale nelle sue classi dirigenti e che prenda le parti dei più deboli.

Non facciamo della giovane età il nostro unico pregio: ci proponiamo di lavorare attivamente e quotidianamente sul territorio, ispirando la nostra azione su alcune parole d’ordine: competenza, impegno, responsabilità, meritocrazia, apertura. Vogliamo che queste siano le basi del PD e ci impegniamo nella sua costruzione affinché sia davvero quel partito di rottura e di innovazione che serve al paese, capace di impiantare una nuova cultura democratica in grado di sintonizzarsi finalmente sulle frequenze di una società sempre più complessa e grigia, che vede calare la coscienza critica e la dimensione comunitaria.

Siamo giovani che non si vergognano di dirsi di sinistra, ma sanno bene che occorre re-inventare il concetto stesso della parola, per renderlo aderente alla realtà che abbiamo di fronte. Non abbiamo vissuto sotto etichette ideologiche e per ragioni anagrafiche i partiti di massa li abbiamo solo studiati sui libri. Per questo, siamo la generazione che può ragionare sul PD in maniera libera e slegata dal passato, che guarda alle sue radici ma si propone di formare un’identità basata sul presente e rivolta al futuro.






permalink | inviato da pignetoprenestino il 15/10/2008 alle 15:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Documento dei giovani democratici Pigneto-Prenestino
2 ottobre 2008

Questo è il nostro progetto Politico per quanto riguarda le basi per la costruzione di una nuova giovanile.
é un documento nato da un esigenza della realtà eterogenea che compone il nostro circolo, una realtà che si è affacciata al Pd dal 14 Ottobre e continua a lavorare quotidianamente per dare voce alle esigenze del quartiere e delle giovani generazioni.


DOCUMENTO GIOVANILE

Il Pd nasce come “Partito giovane”: giovane perché ha l’ambizione di costruire un progetto nuovo;  giovane perché si è ripromesso di farsi carico di un vero e proprio ricambio generazionale, per questo ha visto molti giovani dargli fiducia. Ben presto però ci si è resi conto che per far avvicinare i giovani alla politica serve uno strumento più efficace: un’organizzazione giovanile. Questa si propone di essere quel mezzo che coadiuvi il PD a raggiungere le nuove generazioni facendosi interprete delle esigenze emergenti.

Questo documento nasce con l’intento di essere un contributo che arricchisca la discussione, poiché è espressione di una realtà eterogenea che si è riconosciuta nel progetto del partito democratico. In questa fase che vede finalmente la strutturazione della giovanile crediamo sia giusto e possibile che vengano rappresentate tutte quelle realtà giovanili che si sono riconosciute nel progetto del partito democratico e per questo hanno lavorato, crediamo che in una fase come questa ci sia bisogno di tutti ci sia bisogno di mondi nuovi che si sono appena affacciati alla partecipazione politica così come crediamo ci sia bisogno dell’esperienza di quelle realtà che per una politica generazionale si battono da anni. Questo documento si propone di unire tutte queste realtà perché se solo ne mancasse una, la futura giovanile sarebbe un fallimento. Un fallimento se adottiamo la politica dei bilancini, un fallimento se facciamo dell’inesperienza o dell’esperienza gli unici attributi con i quali è possibile fare politica, un fallimento se diveniamo strumento di logiche correntiste del partito. Per questo crediamo che la futura giovanile debba caratterizzarsi per:

AUTONOMIA

Crediamo che ci sia bisogno di una giovanile ma questa per essere un valido aiuto al partito deve essere autonoma, non deve essere una passaggio obbligato per chi aspiri ad una carriera politica, né tanto meno un trampolino di lancio, bensì  dovrà essere funzionale al progetto del partito e contemporaneamente dovrà potersi muovere e ragionare con logiche proprie. Tale autonomia può essere garantita attraverso una solida struttura che si regga su realtà territoriali.

STRUTTURA E TERRITORIALITA’

Una politica vera e partecipata è una politica che parte dalla base per questo la giovanile dovrà darsi una struttura capillare che consenta di costruire una rete in grado di mettere in comunicazione le diverse realtà che operano sui territori. La struttura cittadina della futura organizzazione dovrà essere costituita da:

-circoli territoriali,nuclei retti da un coordinatore eletto dai tesserati del medesimo circolo. Tali organismi dovranno agire  sul proprio territorio relazionandosi con le realtà circostanti

-coordinamenti municipali,considerato l’aumento notevole dei circoli territoriali del PD è necessario infatti  costruire uno step intermedio tra i circoli e la federazione romana che coordini l’attività giovanile municipale eleggendo un proprio referente.

-coordinamento cittadino,struttura che  sia punto di riferimento di tutti i circoli territoriali dovrà farsi carico delle battaglie di più ampio raggio servendosi di strumenti come un coordinamento dei circoli territoriali per mettere in comunicazione tutti i circoli della federazione.

La federazione cittadina sarà coordinata da un segretario eletto dai circoli territoriali.

FORMAZIONE ED INFORMAZIONE

L’ organizzazione giovanile dovrà essere rivolta a ragazzi molto giovani (liceali e universitari) e occuparsi di formazione a due “livelli”: in primo luogo dovrà essere tesa alla creazione di coscienza critica e senso civico nelle giovani generazioni gettando le basi affinchè i ragazzi di oggi diventino cittadini responsabili e consapevoli della realtà che li circonda. Inoltre saranno così capaci di partecipare da protagonisti al dibattito politico.

In secondo luogo dovrà occuparsi di una formazione prettamente politica che consenta di creare la futura classe dirigente, attraverso la promozione di iniziative quali seminari su temi di attualità e formazione specifica in vari settori.

SELEZIONE CLASSI DIRIGENTI E INCOMPATIBILITA’ DI CARICHE

Se la giovanile dovrà occuparsi della formazione della futura classe dirigente è altrettanto necessario che adotti un metodo chiaro riguardo la promozione di questa. Dovrà premiare il merito, l’impegno, la passione e l’esperienza garantendo una classe dirigente responsabile e competente in grado di occuparsi di tutti i temi, da tematiche sociali all’amministrazione pubblica.

Per garantire l’autonomia dell’organizzazione giovanile è importante che venga introdotta un’incompatibilità di carica (tra l’altro presente nello statuto del partito democratico) tra gli incarichi elettivi a livello comunale e municipale ed incarichi esecutivi nell’organizzazione giovanile (N.B. si fa riferimento almeno a realtà metropolitane come Roma). Ci auspichiamo, inoltre, che in futuro la giovanile riesca ad avere una cospicua presenza di giovani liceali e abbassi la soglia di età massima ai 26anni, dando così un importante segnale anche alla politica italiana che attualmente considera ancora giovane un quarantenne.

RAPPORTO CON SCUOLA E UNIVERSITA’

 

C’è bisogno di ricostruire un rapporto privilegiato e di attenzione nei confronti della scuola e dell’università, ovvero quei mondi in cui i giovani comunicano, crescono, studiano e si confrontano più spesso. La strada da percorrere è favorire lo sviluppo di una rete di rappresentanze liceali e universitarie che si ritrovi nei valori e nei temi della nostra Giovanile, ma che non sia sovrapponibile: due strade e due organizzazioni che procedano parallele, che si confrontino e che dialoghino, ma che non siano la stessa cosa.

Questo per tre motivi principali: il primo è che abbiamo bisogno di incentivare lo sviluppo di un gruppo di rappresentanti studenteschi che si impegni nelle scuole e nelle università e che non abbia anche incarichi esecutivi nell’organizzazione giovanile, dato che c’è bisogno di presenza, impegno e chiarezza per gli studenti che miriamo a rappresentare. Il secondo è la promozione del “sindacalismo studentesco”, ovvero l’impegno a dedicarsi ai problemi del singolo studente senza ideologie né pregiudizi, ma cercando di esercitare quella funzione di rappresentanza che dovremmo favorire: utile, rapida e concreta. Gli studenti ci chiedono risposte, non proclami né promesse ideologiche. Il terzo motivo, a coronamento del quadro, è l’adesione a un progetto di liste studentesche apartitiche, nelle scuole e nelle università: riteniamo che in questi luoghi non si debba entrare con i simboli del partito e si debbano coinvolgere più ragazzi possibili sui temi proposti. In conclusione, autonomia e dialogo, nel rispetto delle reciproche dinamiche.

 

Circolo giovanile Pigneto Prenestino

POLITICA
Il nostro materiale
2 ottobre 2008
Il nostro materiale per le lezioni Politiche di Aprile 2008: Per Veltroni presidente




Le Nostre candidate alla preimarie del Partito Democratico del 14 Ottobre 2007





permalink | inviato da pignetoprenestino il 2/10/2008 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre